lunedì, Aprile 22, 2024
spot_img
HomeAttualitàStoria delle Mafie

Storia delle Mafie

Per sognare da svegli un mondo migliore

Di Fabio Valerini

È stata inaugurata oggi al Centro Islamico Culturale d’Italia presso la Grande Moschea di Roma la mostra sulla Storia delle mafie che resterà aperta fino al 5 maggio 2023 il mercoledì e il sabato, dalle ore 11.00 alle ore 13.00.

interno della Moschea di Roma

Organizzata insieme al Museo delle Civiltà di Roma e alla Pontificia Academia Mariana Internazionalis, la mostra si inserisce nel percorso di promozione della legalità e si propone come esempio per un “patto tra le generazioni” un’alternativa alla cultura della solitudine, della paura, dell’insicurezza, dell’abbandono, della dimenticanza, dell’immagine, dell’ignoranza, della forza e della violenza, su cui le mafie e le criminalità in genere costruiscono le basi del loro sviluppo, della loro propaganda e della loro mortale pedagogia, sia tra gli adulti sia tra i giovani.

In occasione dell’evento di apertura della mostra il dr. Nader Akkad, Imam della Grande Moschea ha richiamato l’importanza della pace, che l’Islam porta nel suo nome, e del dialogo interreligioso come percorso comune tra le varie religioni per la costruzione di un mondo migliore.

Un dialogo che trova un terreno comune, come ha sottolineato Padre Stefano Checchin della PontifciaAcademia, nel messaggio proprio di tutte le religioni che è un messaggio di pace e che presuppone la dignità delle persone.

È proprio il valore della dignità delle persone ciò che deve essere tenuto sempre presente perché le mafie – ha sottolineato Fabio Iadeluca che ha curato i testi e le cartografie della mostra e che con competenza e passione ha introdotto gli studenti lungo il percorso della mostra – muovono dalla negazione del valore della persona umana e della dignità umana.

Importante, quindi, come presupposto imprescindibile per vincere sulle mafie lo studio e la formazione come strumenti per comprendere e poter agire consapevolmente nella società.

Il sapere è un antidoto fondamentale contro le mafie ed è ciò che consente, come hanno ben sottolineato sia Abdellah Redouane, segretario del Centro Islamico Culturale d’Italia che Padre Gian Matteo Roggio, Direttore del dipartimento di analisi studio e monitoraggio dei fenomeni criminali e mafiosi, sì di sognare ma da svegli per poter cambiare, insieme, verso un mondo migliore iniziando dal propagare la legalità.

Link: https://museocivilta.cultura.gov.it/events/storie-delle-mafie/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments