martedì, Aprile 16, 2024
spot_img
HomeAttualitàVergognosa aggressione al giornalista Saverio Tommasi

Vergognosa aggressione al giornalista Saverio Tommasi

durante la manifestazione No Green Pass di Milano

di Furio Capozzi

Video dalla Pagina Youtube di Saverio Tommasi, giornalista di Fan Page

E’ successo di nuovo: Saverio Tommasi, giornalista, videoreporter, scrittore di libri, mentre in maniera professionale e del tutto pacifica riprendeva il corteo della manifestazione “no Green Pass” di ieri, e’ stato aggredito da una alcuni manifestanti ed e’ stato tratto in salvo dalla sezione Digos della Polizia di Stato. Tutto e’ iniziato alle 16.30 a Milano da Piazza Fontana da dove e’ partito il corteo e da dove, come e’ normale in un paese civile e democratico, stava svolgendo la sua attivita’ giornalistica Saverio Tommasi. Ponendo domande ai partecipanti in merito alle motivazioni della loro protesta, in maniera pacifica e pacata come e’ possibile vedere nella pagina youtube dello stesso giornalista, ha richiamato l’attenzione delle schiere facinorose dei manifestanti. Tra risposte tipo: “il vaccino contiene grafene”, “i giornalisti sono terroristi”, “scrivi solo stronz…te”,” ti spaccheranno la faccia”, “ti verremo a prendere a casa”, accuse folli sulla presunta pedofilia del giornalista, altre dichiarazioni riguardo i giornalisti “mercanti del caos” e “cortigiano” etc., gli animi si sono andati scaldando fino ad arrivare a calci spinte e tentativo di linciaggio a seguito di dichiarazioni folli contro il giornalista, con il megafono, da uno dei personaggi che erano a capo della manifestazione. E dire che il giornalista e’ stato molto professionale pacato e gentile , anche nei confronti di chi gli rivolgeva accuse pesanti e fuori da ogni logica, anche di contrapposizione dura. Oltretutto il giornalista Saverio Tommasi, si propone da tempo contro le masse irrazionali, che stanno prosperando nel populismo italiano degli ultimi anni, incitando gli italiani: “siate ribelli. Praticate gentilezza”. La cosa assurda ed illogica al di la delle bislacche dichiarazioni da personaggi palesemente infarciti di fake news, risiede proprio nella sostanza delle loro azioni: manifestano per far conoscere le loro posizioni al grande pubblico italiano, ma non vogliono che i giornalisti, che potrebbero fare da tam tam mediatico, facciano cronaca. Vorrebbero esclusivamente una informazione filtrata da giornalisti compiacenti, pochissimi a dire la verita’, che diffondano le loro notizie infondate sulla sanita’ pubblica e di conseguenza palesemente pericolose. Si spera che i personaggi che lo hanno aggredito, anche fisicamente, siano individuati e portati davanti ad un giudice per rispodere delle loro azioni, a meno che, come parrebbe evidente nella maggioranza, non siano nelle condizioni di intendere e volere

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments