sabato, Luglio 13, 2024
spot_img
HomeSocietàPersoneEcco risolto il problema della immondizia a Roma!

Ecco risolto il problema della immondizia a Roma!

Estratto di colloqui con gli eredi dei consoli Romani

Sono qui fermo al bordo della strada ad osservare uno dei tanti cumuli di immondizia che ormai sono sparsi in ogni angolo della nostra città. Dai quartieri centrali alla periferia la costante ormai sono cumuli di immondizia disordinati E maleodoranti. Non si salva neppure il centro storico, hanno tolto i secchi dell’immondizia per passare ad una raccolta porta a porta ma il risultato è stato soltanto creare dei mucchi infiniti di immondizia; terreno di eterna lotta tra gabbiani e ratti giganti. La nostra città eterna che è stata esempio di civiltà nella storia portando il diritto e luce di sapienza in tutto il mondo è ora esempio di sporcizia ed esemplare disordine. Roma è stata la prima città al mondo ad avere un sistema di fognature centralizzato, la “cloaca massima”, che ancora adesso la moderna città utilizza come collettore di scarico delle fognature. Come ha potuto la città che è stata la culla della civiltà moderna ridursi ad essere la capitale europea più sporca? Come ha potuto la città esempio di civiltà ridursi ad essere punto di riferimento negativo nelle classifiche del riciclo dei rifiuti?

Mentre riflettevo sul ruolo di Roma nella storia dell’uomo e sul grande tema dei corsi e ricorsi storici si avvicina un primo romano erede del grande impero che stato fulgido esempio per tutte le civiltà della storia e si rivolge a me dicendo “Il problema di Roma è che siamo troppi”. Non rispondo a questa affermazione negazionista dell’esistenza di città come Londra o New York che sono 45 volte più popolosi di Roma e pure riescono addirittura a fare della raccolta differenziata una vera e propria industria.

Dopo un po’ di tempo mentre sono assorto nell’ osservare un combattimento avvincente fra un gabbiano reale ed un ratto gigante che mi fa venire in mente le grandi battaglie che si consumavano nelle arene di gladiatori, mi si avvicina un altro cittadino romano ” d’altronde se tutti i sindaci precedenti ci hanno mangiato su è chiaro che…” Lasciando intendere che la corruzione è la vera causa di tale disastro. Non replico neppure a questa affermazione di tale erede di una civiltà così preziosa nella storia dell’uomo, non riuscendo a capire come il comportamento di alcuni politici corrotti possa influenzare sull’azione del dipendente del Comune che la mattina si dovrebbe svegliare e fare il proprio dovere.

Intanto, mentre osservavo questo enorme mucchio di immondizia fumante, la fauna locale si stava arricchendo anche di un cinghiale di passaggio; ecco che proprio in quel mentre si avvicina un altro erede dell’impero che ha costruito la più grande rete viaria d’Europa e dice” È che sono pochi, dovrebbero assumere più persone”; mi giro dall’altra parte un po’ per osservare il cinghiale in avvicinamento un po’ per non replicare a chi disconosce che il Comune di Roma ha il maggior numero di dipendenti di tutte le capitali d’Europa.

Ma proprio al fine della mia permanenza presso questa deprimente visione, quando ormai tutte le speranze erano messe e stavo per perdermi in questo mare che nulla ha di dolce ma molto di amaro, proprio ora ecco intravedere la soluzione. Si avvicina con atteggiamento perentorio e sguardo ieratico un probabile pronipote di qualche console romano per affermare con veemenza la vera soluzione al problema”la colpa è di chi butta l’immondizia dovrebbero conservarla a casa. Se il Comune non riesce a raccoglierla ognuno di noi ha il dovere civico di conservarla. Dovrebbe dividerla per tipologia, dedicare una stanza della casa alla raccolta, curarla e conservarla nella maniera giusta. È ora di farla finita di chiedere Al Comune di espletare questa funzione ognuno deve farlo a casa sua.”

– Eureka!

Ecco finalmente risolto il problema! Dopo anni di civiltà tese a centralizzare il servizio di raccolta dei liquidi fognari dell’immondizia per rendere il servizio ad ogni singolo cittadino, ecco la vera soluzione il fai-da-te. Risolverebbe come l’uovo di colombo tutti i problemi di raccolta di immondizia. Basterebbe comprare una casa abbastanza grande per contenere tutta l’immondizia che una persona produce durante tutta la vita, si comincerebbe da giovani, con la prima bustina e piano piano in tutta la vita fino a che si diventa anziani si riempie tutta la casa quando poi ormai canuti si è finito l’appartamento se ne prende un altro e si ricomincia. Non rispondo neppure al novello console non perché non sia una soluzione geniale ma perché voglio mantenere il segreto di questa soluzione tutta italiana. Pensate quanto sono stupidi tedeschi che guadagnano sulla raccolta differenziata! E che fatica sprecata gli spagnoli che hanno i cassonetti sotterranei! Che cosa dire dei newyorkesi che trasportano l’immondizia via fiume, soldi sprecati

– La via italiana al progresso: il nostro soggiorno come discarica!

Articolo precedente
Articolo successivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments