sabato, Luglio 13, 2024
spot_img
HomeAttualitàItaliaLiberta' di espressione e di esistenza

Liberta’ di espressione e di esistenza

MA ANCHE DIRITTO DI REPLICA DA PARTE DELLE PERSONE MENZIONATE IN UN SERVIZIO PUBBLICO

L’AUDIO INTEGRALE DELLA TELEFONATA TRA RAI, ORGANIZZATORI, AUTORI E FEDEZ

Inizia la esibizione di Fedez al Concerto del 1 Maggio: “E’ la prima volta che mi è successo di inviare un testo di un mio intervento perchè doveva essere messo al vaglio per approvazione da parte della politica”. Così esordisce Fedez in apertura della sua esibizione canora. Ad ascoltare questa sua affermazione ci si immagina la sua difficolta’ di espressione che sarebbe stata lesa, se non si leggesse il finale di questo articolo. Di queste difficoltà ne ha parlato poco più avanti nel suo discorso, citando la vice direttrice di ‘Rai Tre’ Ilaria Capitani e dicendo che definisce il contenuto da lui esposto nel suo discorso ‘inopportuno’. Poco dopo riferendosi a tutti augura un ‘buon primo maggio ai lavoratori e anche a chi un lavoro ce l’ha ma , non ha potuto esercitarlo per oltre un anno’. Qui possiamo notare Fedez infuocato rispetto alla non curanza del presidente del consiglio Draghi riguardo al settore dello spettacolo, regolato da normative stabilite negli anni quaranta e mai modificate a dovere fino ad oggi, ponendo in contrapposizione la tempestiva risposta del presidente del consiglio per quanto riguarda la SuperLega.
Cita Andrea Ostellari per via del blocco del Ddl Zan, un disegno di legge di iniziativa parlamentare, massima espressione del popolo, già approvato alla camera per via di questioni a loro avviso più importanti!
Testuali parole: ‘il senato non ha avuto tempo per il Ddl Zan perchè doveva discutere:L’etichettatura del vino;
-La riorganizzazione del Coni;
-L’indennità di bilinguismo ai poliziotti di Bolzano;
-Il reintegro del vitalizio di Formigoni;
Queste secondo loro sono cose più importanti, della tutela dei diritti di persone che vengono discriminate ogni giorno fino alla violenza.
A questo punto capiamo che di fondo c’è un problema di pensiero, perchè non è chiaro come sia possibile che, nonostante l’articolo 21 della Costituzione, citi: ‘Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione’ ci sia stato il tentativo della Rai di soppressione di un pensiero, cosa molto grave soprattutto se riferita alla questione dell’omofobia e dei diritti umani. Ma mentre ritengo che sia ovvio che tutti dobbiamo sentirci liberi di esporre il nostro pensiero senza la paura che qualcuno possa censurarlo, liberi di indossare uno smalto senza essere pregiudicati rispetto al nostro aspetto o al nostro orientamento sessuale. La libertà di proferire il proprio pensiero è un diritto fondamentale dell’uomo e in quanto tale non può essere censurato e per nessun motivo deve essere considerato giustificazione valida alla violenza, dall’altra, per dovere di cronaca, siamo andati a verificare la registrazione che la controparte interessata, ovvero la RAI, ha proposto integralmente e nella modalità’ pubblica:

Si ascolta lo stesso stralcio di telefonata che e’ stato proposto da Fedez con una aggiunta che, a questo punto non e’ irrilevante. Si tratta dell’intervento di uno degli autori del programma, Massimo Cinque, che spiega al Fedez che può’ dire tutto quello che vuole nel rispetto del diritto di replica in quanto il programma e’ un pubblico servizio e come tale deve rispettare tale giusto diritto. In sostanza sembrerebbe che Fedez, Sapientemente abbia tagliato parti essenziali della telefonata per aumentare le sue ragioni in relazione all’argomento trattato ma, cancellando tutta la parte nella quale gli autori spiegavano che il diritto di espressione era tutelato a patto del rispetto del diritto di replica sancito dall’art. 8 della Legge 47/1948. Quindi, alla luce della questione esposta nella sua interezza sembrerebbe inesatta la ricostruzione fatta dal Fedez in quanto sapientemente incompleta, dall’altra invece, non si capisce il ruolo e la scelta degli autori i quali, sapendo in anticipo quali sarebbero state le affermazioni del Fedez in relazione a persone che erano note, non avrebbero provveduto a chiedere alle stesse di partecipare alla trasmissione in contraddittorio, o almeno cosi sembrerebbe siano andati i fatti alla luce delle opposte dichiarazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments