lunedì, Aprile 22, 2024
spot_img
HomeArte e CulturaLa magia della Radio

La magia della Radio

tecnologia di trasmissione della web radio

di Furio Capozzi

Mandare in onda in tutto il mondo, a costi una volta inimmaginabili, delle trasmissioni radiofoniche in streaming e’ una magia, specialmente per chi, come chi scrive, proviene dal mondo analogico. Una volta era necessaria una location fisica, un trasmettitore in etere, una autorizzazione Ministeriale, diverse procedure autorizzative e la trasmissione poteva avvenire solo localmente. Per raggiungere tutta Italia servivano investimenti che solamente societa’ a livello pubblico potevano permettersi, come ad esempio la Rai, radio televisione italiana. Oggi e’ possibile diffondere i propri programmi utilizzando tecnologie informatiche, reti telematiche, insomma e’ possibile mandare i programmi su un canale di una Web Radio, in diretta. A dire il vero e’ possibile anche andare in onda live su canali host social, gratuitamente come youtube, facebook live, twitch etc. Ma come e’ noto, il palinsesto, le regole ed i contenuti devono essere sottoposti al vaglio della proprieta’ della piattaforma e quindi non si tratta di trasmissioni realmente libere. Ad esempio in questi canali, tipicamente, lo streaming non puo’ durare oltre un certo periodo complessivo (ad esempio su facebook 8 h e su youtube 12h), bisogna accettare la interruzione con pubblicita’ che puo’ essere sgradita etc. La web radio invece puo’ essere ascoltata da chiunque e chiunque puo’ trasmettere i propri contenuti ad un costo veramente limitato (non gratuito se non si vogliono intrusioni pubblicitarie esterne). Cosa serve per mandare in onda una trasmissione tramite una Radio web? Servono: Un Computer (oppure direttamente uno smartphone di ultima generazione, un microfono, una scheda audio un software di ‘automazione radiofonica’ e…servono i contenuti. Sono proprio loro a fare la differenza oggi. Una volta l’ostacolo alla realizzazione era l’attrezzatura costosa, la location etc. Oggi e’ la credibilita’ degli autori, l’impegno delle redazioni, il palinsesto, gli ospiti, fanno la differenza. Certo e’ innegabile che una base di partenza con attrezzature professionali puo’ migliorare la qualita’ della produzione, ma oggi l’ostacolo non e’ piu’ insormontabile. Ma scendiamo in alcuni dettagli tecnici: innanzitutto dicevamo dei software di automazione radiofonica necessari alla trasmissione. Il loro scopo e’ quello di inviare dati, che contengono audio e metadati (informazioni sulla copertina, altre informazioni sulla trasmissione etc.), al server con cui e’ stato stipulato un contratto di fornitura del servizio di hosting. Successivamente il server provvedera’ a fornire il flusso audio a tutti quelli che ne faranno richiesta (fino al numero limite previsto nell’accordo con il provider e nella qualita’ prevista). Nella maggior parte dei casi le web radio private trasmettono tramite software come Mb Studio (solo per Windows), Virtual Dj Pro, Radio Dj, Dalet (usato da Radio Italia, Deejay, Capital, M2O). Questi sofware, oltre allo scopo di trasmettere il flusso audio al server, hanno anche il compito di gestire il Clock, ovvero la programmazione della messa in onda delle trasmissioni. In sostanza alla determinata ora devono mandare in onda un determinato audio (Jingle, Notiziario, musica, informazioni etc.). Va precisato che la tecnologia moderna consente di installare un software di automazione radiofonica anche in uno smartphone. Ad esempio questo e’ fattibile con software economici come lo e’ ad esempio IZIcast, scaricabile da App store. Questo software consente di mandare in onda audio (preso dal microfono dello smartphone oppure da una scheda audio collegata e musica). Fortunatamente il protocollo di trasmissione piu’ diffuso e’ Icecast, un software libero , senza copyright e quindi condiviso da tutti gli operatori. Insomma con le nuove tecnologie e’ stata rilanciata la Radio che, con poche risorse riesce a raggiungere il mondo intero. Appunto, la magia della web radio. 

Schermata della App di Automazione radiofonica per iPhone IZICAST
SCHERMATA DEL SOFTWARE DI AUTOMAZIONE MB STUDIO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments