martedì, Aprile 16, 2024
spot_img
HomeArte e CulturaEsperienza di un fonico Live

Esperienza di un fonico Live

Ecco ecco inizia lo spettacolo!

Le luci colorate creano atmosfera, i suoni belli e potenti, le immagini che scorrono veloci…

Ma – “vi siete mai chiesti cosa succede dietro a tutto questo?”

Si, esatto, proprio li, dove è tutto buio, dove c’è la macchina che in qualche modo manda avanti lo spettacolo; li ci siamo noi, o meglio una parte di noi.

Tecnici del suono, macchinisti, i così detti luciari, quelli del video, insomma, tutta la grande famiglia del mondo dello spettacolo.

Forse non lo vedete, ma è li, proprio davanti a voi. Uomini e donne che si muovono nell’ombra, tutti vestiti di nero che corrono avanti e indietro in lungo e in largo con sempre un gran da fare.

Quel posto si chiama “retroscena”!

Dietro alle quinte c’è sempre da lavorare, non si sta mai fermi, può succedere qualsiasi cosa e quindi, tutti insieme, ognuno nel suo settore, ci si mette tutto l’impegno possibile.

Si stendono chilometri e chilometri di cavi, corrente e di segnale, c’è chi mette un microfono all’artista, chi si preoccupa di montare un impianto audio, chi sale a metri di altezza per cambiare una lampada e tutto questo che ci sia un sole cocente, vento o che sia una fresca notte estiva.

Il bello però è che tra un microfono e una lampada, tra un cacciavite e un martello, ci sono gli sguardi, parole, chiacchiere e amicizia.

Come una grande famiglia si cammina verso l’unico obbiettivo che ci rende felici, “la riuscita dello spettacolo”

Ogni tanto si può trovare qualche collega nascosto a riposare dietro qualche baule (a volte anche dentro il baule), chi fa scherzi ad un altro, chi fa stories su Instagram, ma il bello è anche questo.

Il bello è anche trovare amache, forse non troppo affidabili, costruite con due tralicci per americana, riposare all’ombra sotto la pedana della batteria, tirarsi pezzettini di nastro isolante che puntualmente ci si ritrova appiccicati ovunque, insomma in qualche modo bisogna anche spezzare la tensione no?

Beh, il dietro le quinte è un mondo da scoprire. Bisogna viverlo per capirlo bene, per sapere effettivamente cosa c’è, cosa si vive.

Si condivide ogni singola cosa, il sudore, la stanchezza, sorrisi e lacrime, il pranzo o la cena e soprattutto momenti di vita indimenticabili.

Personalmente il lavoro del tecnico del mondo dello spettacolo, non mi piace definirlo mestiere, ma “stile di vita”.

È uno stile di vita forse un po “fuori dalle regole”, dove si rimane giovani e non si invecchia mai; dove conosci sempre nuove persone e a volte chissà quando ri incontrarti il tuo collega. Dove visiti sempre nuovi posti, nuove città.

Dove non si sta mai fermi.

Questa vuole essere una mia personale esperienza e visione di quello che attualmente è il “mio stile di vita” e che spero che sia così ancora per molto tempo. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Most Popular

Recent Comments